Signora mia Sandro Giacobbe

SIGNORA MIA (1974)

Lista de Canciones

1. SIGNORA MIA

Signora mia
mi scusi se ho suonato
ma non so che cosa sia
la voglia di parlarle che mi ha preso
è stato come un fuoco che si è acceso
Signora mia
non riuscirei a dormire
se lei mi mandasse via
lo so che non è l’ora
ma io devo dirle che
Negli occhi miei sapesse
quante volte si è fermata
e nei miei sogni la vedevo addormentata
di notte io guardavo nella sua finestra chiusa

immaginavo tutto ma non mi chieda cosa

Perché arrossisce
in fondo son venuto per scambiare due parole
se è troppo non mi dia più confidenza
però mi dia almeno una speranza.
Signora mia
io abito di fronte nella stessa casa sua
adesso me ne vado ma io devo dirle che
Signora mia, sapessi
quante volte ti ho sognata
e nei miei sogni ti vedevo addormentata
di notte io guardavo nella tua finestra chiusa
immaginavo tutto,
non domandarmi cosa
Signora mia, sapessi
quante volte ti ho sognata
e nei miei sogni ti vedevo addormentata

2. FAMMI AMARE

Sei venuta d’improvviso qui
davanti alla mia scuola
mi hai cercato per spiegarmi che
vuoi esser lasciata sola
è già un po’ che ci pensavi su
adesso sei decisa
ho già un tratto in mezzo ai quei ragazzi vedi il mio sorriso

dammi i libri li porto io
facciamo due passi a piedi
puoi mi hai chiesto se ho una donna
nessuna
ma non ci credi
senza fare l’amore pensa
sei già gelosa
per gli atteggiamenti che ti dai
è peggio che una offesa

e lasciare passare l’ora
oramai sono stanco
a vedere il tuo corpo si muore
ed io sto morendo

una rosa diventa più rosa bagnata con pianto
fammi amare

il tuo sguardo si fa penseroso
chi vince la tua natura
hai difesso il tuo corpo coi denti
ma adesso si fa più dura
tante volte la mente si oppone
ma il sangue cammina
hai paura soltanto di te
non vuoi perdere la stima

ripensiamo già ancora un po’
mi hai detto
ma sei convinta
che stanotte domani ma presto comunque me la dai vinta
e siccome ci vuole tempismo
io cambio argumento
ma ora mai con la mia fantasia
io volo col vento

e lasciare passare l’ora
oramai sono stanco
a vedere il tuo corpo si muore
ed io sto morendo

una rosa diventa più rosa bagnata con pianto
fammi amare

e lasciare passare l’ora
oramai sono stanco
a vedere il tuo corpo si muore
ed io sto morendo

una rosa diventa più rosa bagnata con pianto
fammi amare

e lasciare passare l’ora
oramai sono stanco
fammi amare
fammi amare, amare, amare
a vedere il tuo corpo si muore
ed io sto morendo
fammi amare
fammi amare, amare, amare
fammi amare

3. NEL LETTO DI CASA MIA (ENTRO’ LA LUNA)

In casa entrò la luna
nessuno la vide ma
nel letto di casa mia entrò la luna

la lampada era accesa
per questo non la abbiamo vista
l’amore se lo fai bene è anche attesa

ma appena si vede buio sulle pareti
i nostri corpi erano lì
un mare di onde
poi il nostro risveglio
l’amore luce per fino quando è buio

e poi non parlavi più
romantiche nostalgie
castelli d’argento le belleze tue
i fiori sul tavolino
ti davano l’emozione
ed un cieco che si innamori di un bambino

ma appena si vede buio sulle paretti
i nostri corpi erano li
un mare di onde
poi il nostro risveglio
l’amore luce per fino quando è buio

un mare di onde
poi il nostro risveglio
l’amore luce per fino quando è buio

In casa entrò la luna
nessuno la vide ma
nel letto di casa mia entrò la luna

4. L’AMORE CHE ABBANDONO

È bello quando vivi e senti che qualcuno vive

capire che ti dà l’amore perché sei diverso

con labbra ed occhi chiusi dire sì ad una donna
la verità è un viaggio tra pareti bianche
io sto baciando fiori che non ebbi mai

esiste un’altra vita vera per cui guardi il mondo
perché ti sta cercando ovunque con i suoi occhi grandi
esiste un’altra voce con cui dire parole
parole insospettate nel mio gran silenzio
e poi morire sempre quando muore lei

l’amore che abbandono
che belli gli occhi suoi
perché, se lei rivive
i soui sono anche i miei
ricorderò le stelle che io non vidi mai
ma le guardava lei

e quando mi dirà nel pianto, passaggio scuro,
di aver toccato ciò che non potrò più toccare
se non con quelle mani sue che sono care,
allora il mio respiro si farà più freddo
morire con negli occhi lei
che non c’è più

l’amore che abbandono
che belli gli occhi suoi
perché se lei mi amava
i soui sono anche i miei
ricorderò le stelle che io non vidi mai
ma le guardava lei

5. L’AMORE È UNA GRAN COSA

Io con te
sai che farei
cose che…
ti metterei davanti ad uno specchio e poi
baciandoti ti guarderei

tu diresti con inocenza
c’è troppa luce in questa stanza
insieme a te
l’amore è una gran cosa
e poi non parleremmo
non parleremmo più

tu… tu puoi……tu puoi fare tutto quel che vuoi
ma dillo e morirei
l’amore è una gran cosa insieme a te
tu invece muori per un altro come me
ma perché
avere due avventure quando sai che voglio bene a te

tu puoi fare tutto quel che vuoi
ma è solo fantasia
e poi chissà
chissà che cosa pensi tu
pensi a quando eri bambina
l’erba giocava con te
ora il tuo prato è buio
tu..tu puoi…

ma se non fermi i tuoi passi nel mio cuore
amor mio
potresti perder tutto
e poi di un giorno tu ti perderai
ma tu puoi fare quel che vuoi
che bella come sei
l’amore è una gran cosa insieme a te

6. LA STANZA DEL SOLE

Seguendo una musica dolce straniera
la stanza del sole drovai
ma uscendo dal corpo
e volando leggera
la mente rivide che amai
la bimba spaurita
dal giusto sorriso
quei giocchi colore dei miei
la donna arrogante
lo sguardo deciso
chi vince pero non saprei

le frasi d’amore
sembravan le stesse
ma il corpo ha un’altra emozione
è come morire di notti stellate o solo in una stazione

e qui
nella stanza del sole
io nascevo morendo tra distese di vuole e rimorsi del cuore
e sì
ho sbagliato cammino
in un solo momento
dando un calcio al destino
e alle leggi del tempo

bambina, guardavi le foglie cadute
ma il grigio si mischia col blu
per te son le prime battaglie perdute
ma devi reagire anche tu
il mondo in cui vivi non lascia sognare
coi sogni dei soldi non fai
e c’è chi l’amore lo deve comprare
tu credi a quello che dai

mentre il suo corpo portò un nuovo giorno
ho pressi perché c’è chi vuole
guardandosi dentro e guardandosi intorno
cercare la stanza del sole

e qui
nella stanza del sole
io nascevo morendo tra distese di vuole e rimorsi del cuore
e sì
ho sbagliato cammino
in un solo momento
dando un calcio al destino
e alle leggi del tempo

e qui
nella stanza del sole
io nascevo morendo tra distese di vuole e rimorsi del cuore
e sì
ho sbagliato cammino
in un solo momento
dando un calcio al destino
e alle leggi del tempo

7. IL PIÙ FACILE DEGLI AMORI

Sapevo da avere sbagliato signora mia
perche sulla terra arida
l’anima del vento
mi dava avvisi di mare

ma non pensavo che per te
la mia ragazza
quella del cuore
sì quella mi lasciase

e pensi la ragione
e camminai tutta la notte
con i miei rimorsi dentro
cercando il più facile degli amori

8. DUE DONNE DA AMARE

Cerco due donne da amare
io cerco
ai fiori non penserò più
cerco le ortiche

ero
un uomo dal cuore sincero
in casa una statua di lei
io la adoravo

ma non vado più per il sotile
tutto quel che vedi dire
fa vibrare l’odio dentro di me

fammi un gesto io ti posso amare
voglio corpo ti potrai scaldare
prima pero’ dimmi se mi puoi pagare
il mio amore pendente lo vendo

forse a casa stavo meglio di qui

entro
a un angolo lascio l’orgoglio
nei boschi di pietra oramai
sto penetrando

ero
un uomo dal cuore sincero
in casa una statua di lei
io la adoravo

ma non vado più per il sotile
voglio pareggiare i conti
troppe volte ho già sofferto per lei

fammi un gesto io ti posso amare
voglio corpo ti potrai scaldare
prima pero’ dimmi se mi puoi pagare
il mio amore pendente lo vendo

forse a casa stavo meglio di qui

9. SIGNORA ADDIO

Signora mia
l’ho vista con suo figlio camminare per la via
e dietro suo marito che sognava
dagli occhi suoi ho capito che vi amava
Signora mia
andare avanti è come se rubasi in una chiesa
ucciderei un uomo che non può aver difesa
Perdoni questo addio
tanto antico e tanto bello
ma il senso del mio amore
è sempre quello
Perdoni questo addio
tanto bello e tanto antico
teniamoci il segreto
ora che tutto è finito
Signora mia
Signora mia, l’amore fra due mondi deve avere una poesia
ma in lei quel sentimento non c’è stato
in fondo era un rischio calcolato
È bella, sì
ma lei mi ha fatto perdere la strada del mio cuore
facciamoci coraggio
ritorniamo i nostri amori
Perdoni questo addio
tanto antico e tanto bello
a cosa serve continuare
non sarei più quello
Perdoni questo addio
tanto bello e tanto antico
teniamoci il segreto
ora che tutto è finito

Lista de Reproducción

Te invitamos a que disfrutes oyendo una selección de sus canciones