E... VENTI Sandro GIacobbe

E VENTI (1994)

Lista de Canciones

1. AMAMI

 

2. IL MIO CIELO E LA MIA ANIMA

 

3. IL GIARDINO PROIBITO

Stasera sono in vena e ti racconto tutto
la tua migliore amica, chi l’avrebbe detto…
In fondo agli occhi suoi brillava un’espressione strana
di chi non si accontenta più di una persona sola.

In quel giardino proibito
cadeva il vestito, si alzava la nostra incoscienza
non dirmi che adesso quel fatto d’amore
incrina la mia trasparenza
io con lei non vado più
io con lei non vado più

Nella mente, negli occhi, nel cuore,
ci sei tu, infinito amore
ci sei tu, ci sei tu, adesso solo tu
scusa tanto se la vita è così
non l’ho inventato io.
Se la voglia ti guarda negli occhi
o ti prende per mano
succede che poi non ti accorgi nemmeno
di essere andato un pò troppo lontano
scusa tanto se la vita è così
non l’ho inventato io.
Però non si è permessa mai
di fare il nome tuo
e pensa un pò…
Per questo quando mi ha abbracciato
non le ho detto no.
In quel giardino proibito
cadeva il vestito, si alzava la nostra incoscienza
ma quella emozione è durata un minuto
di te non potrei fare senza
io con lei non vado più
io con lei non vado più

Nella mente, negli occhi, nel cuore
ci sei tu, infinito amore
ci sei tu, ci sei tu, adesso solo tu
scusa tanto se la vita è così
non l’ho inventata io.
Se lavoglia ti guarda negli occhi
e ti prende per mano
succede che poi non ti accorgi nemmeno
di essere andato un pò troppo lontano
scusa tanto se la vita è così
ci sono cascato anch’io

4. SARÀ LA NOSTALGIA

Il vento della baia passa sulla nostra casa
la burrasca già  sconquiglia il mare ma
sto naufragando anch’io
non so dimenticare chi non ama più
Le regole del gioco tu le hai rispettate poco
e di notte io non mi addormento e sto
come un bambino qui
a immaginarmi ancora quando c’eri tu
Sarà  la nostalgia
Sarà che l’estate vola via
Sarà  ma sono qua
un uomo che vive per metà
Sarà  la nostalgia
Sarà  che ti penso ancora mia
sarà  quel che sarà , ma tu che ne sai di che sarà 
Per me saranno giorni consumati nei ricordi
tra una barca vuota e una fotografia
se ti dicessi che oggi non ti amo più
sarebbe una bugia
Le nostre passegiate l’ombra delle tue risate
le emozioni che nascevano con te, mi mancheranno
e tu sei come un nodo in gola che non scende già
Sarà  la nostalgia
Sarà  che l’estate vola via
Sarà  ma sono qua
un uomo che vive per metà
Sarà  la nostalgia
Sarà  che ti penso ancora mia
sarà  quel che sarà , ma tu che ne sai di che sarà 
Sarà  la nostalgia
Sarà  che l’estate vola via
Sarà  ma sono qua
un uomo che vive per metà
Sarà  la nostalgia
Sarà  che ti penso ancora mia
sarà  quel che sarà , ma tu che ne sai di che sarà

5. IO PRIGIONIERO

 

6. PRIMAVERA

Il mondo gira sempre intorno a se
mischiando insieme il bene e il male che c’è
fiori nascosti tra le rocce e noi
non ci arrendiamo mai.
E come un seme nella terra noi
con quella forza che fermare non puoi
sotto la neve siam cresciuti un pò
per sopravvivere e poi.
A primavera poi – due fili d’erba siamo noi
nel grande prato che – un nuovo sole scalderà.
A primavera poi
da bere il cielo ci darà
e il vento soffierà
sul nostro amore.
Si può sbagliare qualche volta ma
io cercherò di non deluderti mai
non devi credermi se ti dirò
che non ti merito.
Incatenati a questa vita noi
dove col soldo ottieni quello che vuoi
no, non ho smesso di cercarti mai
piccola anima.
A primavera poi
due fili d’erba siamo noi
nel grande prato che
un nuovo sole scalderà.
A primavera poi
da bere il cielo ci darà
e il vento soffierà
sul nostro amore.
A primavera poi
due fili d’erba siamo noi
nel grande prato che
un nuovo sole scalderà.
A primavera poi
da bere il cielo ci darà
e il vento soffierà
sul nostro amore.
Primavera siamo noi..
primavera figli tuoi…

7. PENSIERI E PAROLE (de Lucio Battisti)

Che ne sai di un bambino che rubava
e soltanto nel buio giocava
e del sole che trafigge i solai, che ne sai
e di un mondo tutto chiuso in una via
e di un cinema di periferia
che ne sai della nostra ferrovia, che ne sai.
Conosci me la mia lealtà
tu sai che oggi morirei per onestà.
Conosci me il nome mio
tu sola sai se è vero o no che credo in Dio.
Che ne sai tu di un campo di grano
poesia di un amore profano
la paura d’esser preso per mano, che ne sai
l’amore mio
che ne sai di un ragazzo perbene
è roccia ormai
che mostrava tutte quante le sue pene:
e sfida il tempo e sfida il vento e tu lo sai
la mia sincerità per rubare la sua verginità,
sì tu lo sai
che ne sai.
Davanti a me c’è un’altra vita
la nostra è già finita
e nuove notti e nuovi giorni
cara vai o torni con me.

Davanti a te ci sono io
dammi forza mio Dio
o un altro uomo
chiedo adesso perdono
e nuove notti e nuovi giorni
cara non odiarmi se puoi.
Conosci me
che ne sai di un viaggio in Inghilterra
quel che darei
che ne sai di un amore israelita
perché negli altri ritrovassi gli occhi miei
di due occhi sbarrati che mi han detto bugiardo è finita.
Che ne sai di un ragazzo che ti amava
che parlava e niente sapeva
eppur quel che diceva chissà perché chissà
si tu lo sai
adesso è verità.
Davanti a me c’è un’altra vita
la nostra è già finita
e nuove notti e nuovi giorni
cara vai o torni con me.
Davanti a te ci sono io
dammi forza mio Dio
o un altro uomo
chiedo adesso perdono
e nuove notti e nuovi giorni
cara non odiarmi se puoi.

8. GLI OCCHI DI TUA MADRE

Piove da qualche minuto
ti guardo e mi sento sfinito
mentre non riesco a spiegarti che cosa mi è capitato.
Era una sera normale
ti ero venuto a cercare
non c’eri però con tua madre mi misi a parlare
e quando l’ho avuta di fronte che scherzo
mi han fatto gli occhi miei
credevo che fossi tu ed era lei
poi mi sembrò naturale guardarla così come
guardo te
perché sei uscita, perché?
Mi hanno fatto innamorare
gli occhi verdi di tua madre
il sorriso di un tramonto
dove ci si può specchiare
i tuoi passi all’improvviso
e un tuffo al cuore immenso
…se ci penso…
la pioggia continua a cadere e tu continui
a non parlare
hai l’aria di un cigno che muore, la vittima
la sai fare
di certo non è quel sospiro che può cancellare quel che sei:
tu rimani tu, e lei è lei
non è colpa mia se mi piace
ogni cosa che rassomiglia a te
adesso hai capito perché…
Mi hanno fatto innamorare
gli occhi verdi di tue madre
il sorriso di un tramonto
dove ci si può specchiare
i tuoi passi all’improvviso
e un tuffo al cuore immenso…
Mi hanno fatto innamorare
gli occhi verdi di tue madre
un sorriso di un tramonto
dove ci si può specchiare
i tuoi passi all’improvviso
e un tuffo al cuore immenso
se ci penso…
se ci penso…

9. NOTTE SENZA DI TE

Notte rimani ancora non te ne andare
notte mi affaccio fuori per respirare
notte ti avvolge un velo di magia
notte ti stringo forte sei tutta mia
Parte una nave parte per chissà dove
lascia il suo porto e scivola in mezzo al mare
un giorno o l’altro poi la vedrò tornare
e se tornasse adesso le potrei dire:
Dammi l’amore dammi l’amore dai
dammi l’amore dammi l’amore dai
sciogli la neve scaldami il cuore e poi
bevi nel mio bicchiere e mi guarirai
Notte senza di te
(dammi l’amore dammi l’amore dai)
notte senza di te
(dammi l’amore dammi l’amore dai)
notte senza di te
(dammi l’amore dammi l’amore dai)
io da solo perché notte senza di te
Notte da consumare per la città
notte per chi facendo l’amore sta
notte per chi da solo come me
notte le sue ferite cura da sé
ed anche questa notte sta per finire
riprende adagio il gioco per non morire
Un’altra primavera sta per tornare
e se tornasse adesso le potrei dire
Dammi l’amore dammi l’amore dai
dammi l’amore dammi l’amore dai
sciogli la neve scaldami il cuore e poi
bevi nel mio bicchiere e mi guarirai
Notte senza di te
(dammi l’amore dammi l’amore dai)
notte senza di te
(dammi l’amore dammi l’amore dai)
notte senza di te
(dammi l’amore dammi l’amore dai)
io da solo perché notte senza di te
Notte senza di te
(dammi l’amore dammi l’amore dai)
notte senza di te
(dammi l’amore dammi l’amore dai)
notte senza di te
(dammi l’amore dammi l’amore dai)
io da solo perché notte senza di te

10. SIGNORA MIA

Signora mia
mi scusi se ho suonato
ma non so che cosa sia
la voglia di parlarle che mi ha preso
è stato come un fuoco che si è acceso
Signora mia
non riuscirei a dormire
se lei mi mandasse via
lo so che non è l’ora
ma io devo dirle che
Negli occhi miei sapesse
quante volte si è fermata
e nei miei sogni la vedevo addormentata
di notte io guardavo nella sua finestra chiusa
immaginavo tutto ma non mi chieda cosa
Perché arrossisce
in fondo son venuto per scambiare due parole
se è troppo non mi dia più confidenza
però mi dia almeno una speranza.
Signora mia
io abito di fronte nella stessa casa sua
adesso me ne vado ma io devo dirle che
Signora mia, sapessi
quante volte ti ho sognata
e nei miei sogni ti vedevo addormentata
di notte io guardavo nella tua finestra chiusa
immaginavo tutto,
non domandarmi cosa
Signora mia, sapessi
quante volte ti ho sognata
e nei miei sogni ti vedevo addormentata

11. PICCOLA MIA PICCOLA

bugiarde promesse
di amanti bambini le nostre
sdraiati tra il verde e il
profumo di mille ginestre
i baci rubati di fretta
mio padre mi sgrida
il piccolo seno proteso
era quasi una sfida
la nostra stagione finiva
tra tenui colori
partivo lasciandoti li
ad appassire coi fiori
e mentre asciugavi il tuo pianto
sembravi sincera
per fare l’amore aspettavi
proprio l’ultima sera
piccola mia piccola tu sei
se ripensi a un altro uomo l’hai gia’
quanto tempo e’ gia’ passato
quante stelle son cadute e poi
piccola mia piccola vorrei
ritrovarti bella come sei
sul sentiero del ritorno
mentre stai dormendo e’ giorno
tu che corri e ti nascondi
vinci un bacio se mi prendi
ho ancora negli occhi il ricordo
di quel temporale
bagnati dai piedi ai capelli
in quel vecchio fienile
fradicia come un pulcino e
quella maglietta
e certo che se te la levi
si asciuga piu’ in fretta
piccola mia piccola chissa’
se ripensi a un altro uomo l’hai gia’
quanto tempo e’ gia’ passato
quante stelle son cadute e poi
piccola mia piccola vorrei
ritrovarti bella come sei
sul sentiero del ritorno
mentre stai dormendo e’ giorno
tu che corri e ti nascondi
io ti chiamo e non mi senti

12. UN’ALTRA ESTATE

 

Lista de Reproducción

Disfruta oyendo una selección de sus canciones

Volver a la Discografía

Sigue descubriendo sus Discos